it
it en
Blumer-Borghi-dett(0)

Blumer + Borghi

Riccardo Blumer
Compie i suoi studi di architettura al Politecnico di Milano, dove si laurea nel 1982. Dal 1983 al 1988 lavora presso lo studio dell’architetto Mario Botta, a Lugano. Da allora svolge la sua attività di architetto e designer collaborando con aziende tra le quali Alias, Artemide, Desalto, Poliform, Ycami, B&B e Flou e progettando interni pubblici e privati tra cui quelli del Teatro alla Scala di Milano e allestimenti per esposizioni anche alla Triennale di Milano e al700 Musèe du Président Jacques Chirac. Nel 1997 vince il premio “Design Preis Schweiz” e nel 1998 il “Compasso d’Oro”. Come architetto realizza numerosi edifici, concentrandosi sulle questioni di ecologia strutturale attraverso la minimizzazione delle parti (Cantina vinicola Duemani a Riparbella, Atelier per musicista a Varese. Si occupa di metodologia della ricerca indirizzata agli aspetti creativi nella in cui ha elaborato gli Esercizi Fisici di Design ed architettura, che sta portando in numerose conferenze per enti pubblici e privati (istituti culturali, scolastici e corsi di formazione aziendali).

Matteo Borghi
Nato a Varese nel 1976, diploma di liceo Artistico e laurea in Architettura al Politecnico di Milano nel 2004. La sua formazione alterna esperienze con l’azienda di famiglia, impegnata da oltre tre generazioni nella creazione di importanti opere di oreficeria, argenteria e arte sacra, a collaborazioni con studi professionali. Dal 2005 lavora con Riccardo Blumer ad una serie di prodotti di design industriale per aziende quali Desalto, Poliform, Ycami, Fornasarig, B&B Italia, Alias e Flou. Nel 2010 la seduta Entronauta per Desalto è stata inserita nella collezione permanente del MoMA di New York. La Giuria Internazionale del XXII Premio Compasso d’Oro ADI conferisce al lavoro “Ricerca Sedute: Entronauta, Ditadidama, BB, Origami” la Menzione d’Onore Compasso d’Oro. Contemporaneamente all’attività professionale si dedica anche all’insegnamento sia per il Corso di Laurea in Designo Industriale dell’Università di San Marino che presso l’Accademia di Architettura dell’Università della Svizzera Italiana di Mendriso.

Condividilo